Chi Siamo

L’Associazione Amici del Monte San Vicino si propone di operare affinché siano conservati e valorizzati i caratteri e le bellezze naturali della zona coincidente con il Monte San Vicino e le sue pendici, ed in particolare il paesaggio, i boschi, la fauna, la quiete, promuovendo il territorio e contribuendo all’ordinato sviluppo turistico ed urbanistico della zona, appoggiando le iniziative pubbliche e private atte a valorizzarla ed opponendosi a quelle ritenute non idonee.

Nasce alla fine degli anni ’60 per volontà di alcuni proprietari di immobili di Pian dell’Elmo i quali, sin da subito, percepirono la necessità di organizzarsi per affrontare le problematiche connesse al territorio.

 Oggi conta oltre cinquanta soci ed animata da un rinnovato spirito vuole intervenire attivamente sul comprensorio per la sua promozione e valorizzazione. Si vuole configurare come elemento di raccordo tra le Istituzioni e il territorio attraverso un attivo impegno volto a stimolare nuove idee, nuovi progetti, nuove attività di vita collegiale.

E’ infatti convinta che l’area in esame possiede tutti i requisiti necessari per renderla appetibile ad un target di pubblico vario, creando nuove opportunità di sviluppo per gli operatori economici esistenti e futuri e dando concrete risposte ai bisogni impliciti ed espressi dei fruitori del luogo.

Vuole promuovere un territorio attraverso la conoscenza e la valorizzazione di esso, delle sue innumerevoli ricchezze floristiche, faunistiche, storiche, religiose, culturali.

Sa di non essere sola. Numerose sono le associazioni presenti sul territorio, con scopi differenti, ma al tempo stesso sinergici e complementari, pronte a dare il loro contributo.

E’ pronta insieme alle altre, nel rispetto reciproco ognuna dei propri ruoli e dei propri valori, a scrivere una nuova pagina nella storia del Monte San Vicino dove l’uomo incontra la natura e la natura incontra l’uomo. L’uno nel rispetto dell’altra. L’uno in funzione dell’altra. Convinti che l’unico futuro sostenibile per il nostro territorio può nascere solo da scelte responsabili e lungimiranti scevre dai meri  interessi di parte.  

  

 

 

 


2 Risposte to “Chi Siamo”

  1. Buongiorno. Appartengo da 2 anni all’Associazione Amici del S. Vicino. Come giustamente affermato, l’Associazione nasce e comprende i proprietari degli immobili del S.Vicino ( quasi tutti).Mi permetto di dissentire su quanto affermato sopra <>. Cosa c’entrano le pendici ed annessi paesi e/o frazioni? Certo gli stessi sono un ottimo serbatoio di….voti ma l’Associazione, dovrebbe essere APOLITICA e curare gli interessi di Pian dell’Elmo. Frequento il S. Vicino da oltre 40 anni, prima in affitto ed ora come proprietario. Ad es. ho sempre sentito dire che avrebbero messo punti luce lungo la strada principale, almeno dall’inizio di Pian dell’Elmo fino all’incrocio della strada con il Maneggio. Ancora non vedo alcun lampione, se si escludono alcuni messi nelle vie interne! Altra nota dolente, a mio parere: Come si può pensare di incentivare la presenza di turisti se mancano totalmente , sia sui prati che lungo la strada verso Val di Castro, punti di sosta , formati da semplici panchine con o senza tavoli, ma con cestini di rifiuti? Altro punto: <>.
    Ho letto la richiesta del C.di A. alla Regione Marche, per l’istituzione di un parco. Ma…il C.di A. è a conoscenza che la Legge nazionale parla di Aree destinate a parchi, riserve oasi ecc. pari al 25% dell’intero territorio? Bene, nelle Marche tale percentuale è pari al 75% e chiudere un’area , attualmente destinata alla libera caccia, non significa increnmentare il turismo e le attività produttive locali, infatti i numerosi cacciatori, provenienti dalla Provincia di AN e MC si fermavano a pranzare nelle 2 realtà locali, Hotel S.Vicino e Ristorante Forconi e spesso ritornavano in zona la domenica con tutta la famiglia!
    Il nuovo locale ( dormire e 1^ colazione) avrebbe beneficiato senz’altro dell’opportunità data dai cacciatori ma…….forse non è un’attività gradita dall’attuale C.di A.
    L’ultima parte :<> è veramente degna di nota ma……..dovrebbe essere applicata da tutti, senza …gli interessi di parte.
    Distinti saluti Amato Beccaceci

  2. Buongiorno Signor Beccaceci. Mi preme innanzitutto scusarmi per il ritardo con cui mi accingo a rispondere alla sua, dovuto al periodo di ferie trascorso. La ringrazio inoltre di aver utilizzato questo nuovo spazio per portare il suo contributo all’Associazione. Abbiamo davvero bisogno delle idee di tutti quanti.

    Relativamente alle sue osservazioni mi preme sottolineare quanto segue:

    1-L’allargamento del territorio dal paese Pian dell’Elmo alle pendici del Monte San Vicino è stato approvato all’unanimità dall’intera assemblea nell’ottobre del 2006 allorchè si è provveduto a modificare parte del nostro statuto. Inoltre all’art. 2, oltre ad enunciare gli scopi dell’associazione, si sottolinea come «…L’Associazione non ha carattere politico né sindacale.» Pertanto tale scelta non ha come obiettivo l’aumento del numero di voti quanto piuttosto l’avvio di un processo di promozione e valorizzazione del Monte San Vicino non legato ai confini amministrativi ma a quelle omogeneità territoriali, culturali, ambientali del sito. Pian dell’Elmo è una località turistica e non può essere scollegato dalla sentieristica ambientale, né da quella storico-religiosa, né da quella dell’architettura militare. La Invito a leggere le note inviate dalla ns associazione al Consiglio della Regione Marche relativamente alla proposta avanzata dalla stessa Regione di Istituire la Riserva naturale.

    2- Relativamente alla proposta di istituzione della Riserva naturale regionale di Roti, Acqua dell’Olmo e Canfaito ritengo sia doveroso fare alcune precisazioni.

    In data 30 ottobre 2007 il Consiglio della Regione Marche delibera di approvare il programma triennale regionale delle aree protette (PTRAP) 2007/2009. Al punto di tale programma 2. Il sistema delle aree naturali protette delle Marche così recita «Il sistema regionale dei parchi e delle riserve naturali copre una superficie complessiva di circa 89.957,73 ettari pari al 9,28% del territorio marchigiano…». Al punto 5. Istituzione di nuove aree protette così riporta «…Nel periodo di vigenza del PTRAP 2004/2006 la Regione ha convocato la conferenza per l’istituzione della Riserva naturale regionale di Roti, Acqua dell’Olmo e Canfaito»
    In data 14 febbraio 2008 il Consiglio Regionale delibera di approvare l’atto istitutivo della Riserva naturale di Roti, Acqua dell’Olmo e Canfaito
    In data 26 marzo 2008 vengono ascoltate al Consiglio Regionale le Associazioni locali e le Associazioni Venatorie sul tema della riserva
    In data 16 aprile 2008 vengono convocati al Consiglio Regionale i Sindaci dei comuni interessati e le Comunità Montane di competenza
    In data 30 aprile 2008 viene ascoltata sempre al Consiglio della Regione Marche la nostra associazione
    Siamo pertanto stati gli ultimi ad essere ascoltati in Consiglio Regionale.

    La invito ancora a rileggere attentamente l’audizione del ns. presidente. Noterà che in pieno spirito collaborativo con gli enti pubblici, con le associazioni locali e con gli operatori del territorio sia questi a favore che contrari alla riserva, la ns associazione si è posta, nel pieno rispetto dello statuto, come realtà che a prescindere dalla riserva o meno mira costantemente alla tutela, valorizzazione e promozione del Monte San vicino.

    3-Un ultima puntualizzazione sullo stato dell’illuminazione di Pian dell’Elmo; nel gennaio 2004 il Comune di Apiro ha presentato un Piano particolareggiato di Pian dell’Elmo in cui tra le altre opere si sarebbe dovuto intervenire nell’illuminazione pubblica del luogo. Il progetto si è arenato per mancanza di fondi. L’associazione è consapevole della necessità di operare affinché tale criticità venga rimossa. Sarà compito del prossimo direttivo farsi carico anche di questo aspetto. Già, perché dal 31 luglio 2008 tutto il Consiglio Direttivo è scaduto. Alla prossima assemblea ci saranno pertanto le nuove elezioni.

    E’ un invito a tutti a presentare nuove candidature! Un caro saluto

    Giovanni Cherubini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: